Barzellette

Nota: questi testi sono stati presi in giro per il web quindi possono benissimo essere leggende metropolitane, sono comunque divertenti.

Una vecchietta entra dal macellaio e gentilmente domanda:
"Buongiorno, ha della carne da fare ai ferri?". "Ma certo, signora,
quanta gliene occorre?". "Beh, un gomitolo...!"


Un matto al caffe': "Avete del caffe' freddo? ". Il barista:
"Certo, signore". "Allora, me ne scalda una tazzina? ".


Gara di corsa nel manicomio. Uno dei concorrenti: "Mi conviene
arrivare primo o terzo". Un altro concorrente: "Perche'?". "L'arbitro
ha un cronometro che spacca il secondo!".


Primo matto: "Hai visto che bel cane che ho?". Un amico del matto:
"Ma non vedi che e' una capra, cretino!". "Ho detto che e' un cane!".
"Ma non vedi che ha le corna!". "Ma saranno cazzi suoi, no!".


Un aereo che trasporta una comitiva di matti vola da parecchie
ore. All'improvviso un'esplosione distrugge il pavimento dell'aereo e
tutti i passeggeri riescono a non precipitare nel vuoto
aggrappandosi ai portabagagli del soffitto che ha resistito
all'attentato. Il comandante pero' avverte che essendo troppo pesanti
uno dei passeggeri si deve sacrificare buttandosi nel vuoto. Un bravo
passeggero allora esclama: "Molto bene per il bene di tutti mi
sacrifico io!". A queste parole tutti i matti si mettono ad
applaudire.


Due matti vengono portati a fare il bagno al mare. Ad un certo
punto uno dei due si butta nell'acqua alta tentando di suicidarsi.
L'altro capendo la situazione si butta in acqua e salva l'amico.
Tornati al manicomio il direttore dell'istituto chiama il matto che
aveva salvato l'amico e gli dice: "Complimenti, per il tuo gesto
meriti la liberta'. Abbiamo ragione di credere che tu sia guarito, ma
purtroppo devo darti una brutta notizia. Il tuo amico ha voluto morire
lo stesso e si e' impiccato". Il matto pensieroso: "Mah no! L' ho
appeso io perche' si asciughi !".


Due matti vanno in giro per strada quando ad un certo punto
vedono un enorme chiazza marrone davanti a loro. Il primo: -
Sicuramente e' cacca. - No! - dice il secondo matto - e' cioccolato! -
- E' cacca! - E' cioccolato! due continuano per un po' quando il
primo matto propone: - Perche' non l'assaggiamo? - OK! I due
assaggiano: - Hai ragione! E' proprio cacca! Per fortuna che non
l'abbiamo pestata!


I medici di un manicomio decidono di effettuare delle prove per
stabilire se qualche pazzo possa essere "liberato". I matti devono
tuffarsi in un bicchiere d'acqua. Si buttano tutti, tranne uno. I
dottori si complimentano con il 'guarito' e gli chiedono come mai non
si sia voluto tuffare. Ed egli risponde: "Mica son matto: io non so
nuotare!".


Un giornalista intervista in un manicomio un matto che crede di
essere il Papa. "Ma perche' e' vestito cosi' tutto di bianco e con la
tiara?". "Ma, caro, non vede, io sono il Papa!". "E quando e' stato
eletto?". "Nessuno mi ha eletto; me lo ha detto Dio stesso!". Un altro
matto li' vicino: "Io?! Ma tu sei matto!!".


Lo psichiatra al suo paziente: "Da quando crede di essere un
cane?". "Oh, fin da cucciolo, dottore!".


Nel metro: "Signore, mi scusi, ma perche' ha una banana in ogni
orecchio?". "Per tener lontani gli orsi...". "Ma non ci sono orsi
qui...."Vedete che funziona!".


"Dottore, sono sei mesi che mia moglie pensa di essere una
falciatrice". "E allora perche' non me l'ha portata prima?".
"Aspettavo che il mio vicino me la restituisse!"


Un tipo va da uno psichiatra e gli dice: "Dottore! Mia moglie e'
pazza. Crede di essere una pulce. Salta di qua e di la', mi mordicchia
sulla testa...". "Beh, in questo caso, e' sicuramente pazza. Me la
porti qui". E il signore, togliendosi una pulce dai capelli: "Hai
visto? Avevo ragione io quando dicevo
che la pazza eri tu!".


Due amici si incontrano.
- Lo sai cosa mi e' successo ieri sera? -
- No, racconta! -
- Stavo camminando lungo la ferrovia e a un certo punto cosa vedo? una
donna nuda legata sui binari! -
- No?! E cos'hai fatto? -
- Che volevi che facessi? L'ho slegata e l'ho portata a casa mia. L'ho
stesa sul letto e... insomma, per farla breve, gliel'ho messo davanti e
didietro... -
- Gia' che c'eri potevi fare come Clinton... -
- Eh?! -
- Potevi metterglielo in bocca.... -
- Eh gia', ma la testa non l'ho mica ritrovata.... -


Un gruppo di puttane, tra loro amiche, si reca dal medico per visita
di controllo e, non entrando tutte in sala attesa, una buona decina di
loro fa la fila per strada. Passa una vecchina che, incuriosita,
domanda: "Come mai siete in fila?". "Perche' regalano il torrone!"
risponde una mignotta in vena di scherzi. La vecchina allora si mette
in fila anche lei e, giunto il suo turno, entra dal medico che,
meravigliato, esclama: "Ma come? Alla sua eta'?". "Non si preoccupi,
dottore... io lo succhio!"


Una moglie si lamenta che il marito ha la pessima abitudine di fumare
il sigaro alla sera in camera da letto. Visto che il marito doveva
andare a lavorare in trasferta con un collega lo chiama al telefono
pregandolo di fare pressioni per far perdere quel vizio al marito.
Detto fatto nei mesi in trasferta ogni sera, quando l'uomo e' in
bagno, l'amico prende il sigaro dal comodino e se lo infilava nel
culo. E infatti l'uomo ogni volta accendeva il sigaro e poi
borbottando che sapeva di merda lo spegneva...fino al punto che non
fumava piu'. Ritornato a casa la moglie ritelefona all'amico per
ringraziarlo: "Grazie, ma come hai fatto?". "Semplice! Ogni sera mi
infilavo il sigaro nel culo...". "Perfetto... infatti ha perso il
vizio...". "Lui si'... ma io... ora... se alla sera non mi metto un
sigaro in culo non dormo!!"


Una commissione di banchieri e' in visita in Russia per decidere un
finanziamento della Banca Mondiale. Ma purtroppo di ogni attivita'
presa in esame le garanzie risultano inesistenti. "Insomma questa
fabbrica di ascensori ha il 60 % degli impianti fermi... questa
fabbrica di lavatrici ha uno scarto del 46% di prodotto... questa
fabbrica di locomotive ha il 48% di mezzi fermi... non c'e' una
fabbrica affidabile... Non possiamo dare il finanziamento. Ma c'e' una
fabbrica in attivo?". Un giovane segretario del ministero prontamente
risponde: "Si', la Targhensky Fabrick... ha un fatturato di 280
miliardi, lavora a 3 turni in 24 ore e ha ordini fino al 2010...!".
"Finalmente... e cosa costruisce questa fabbrica?". "Cartelli...
cartelli con scritto "NON FUNZIONA".


Voci provenienti da una coppietta appartata in un parco:
-caro, togliti gli occhiali che mi fai male in mezzo alle gambe...
(dopo un po'...)
-caro, rimettiti gli occhiali che stai leccando l'erba...


Un tizio va a trovare un suo amico, suona il campanello e risponde la
moglie dell'amico.
"Ciao Sara, Tony e' a casa ?".
"No Chris, e' andato in negozio un attimo".
"Ti dispiace se salgo su e l'aspetto ?"
"No, sali pure..."
I due si siedono e dopo un poco Chris dice: "Sai Sara, hai le tette piu'
belle che io sappia, ti darei 100 dollari per vederne una".
Sara ci pensa per un secondo e poi dice a se' stessa che cento dollari
sono sempre cento dollari. Cosi' apre la camicetta e mostra a Chris una delle
sue stupende tette.
Chris la ringrazia e mette una banconota da cento sul tavolo.
Stanno li' un altro poco e Chris dice: "Devo vederele tutte e due, ti
do' altri cento dollari se me le mostri entrambe".

Sara ci pensa e decide che vale la pena, si sbottona di nuovo la
camicetta e Chris si gode il bel panorama per un bel pezzo.
Chris ringrazia, mette un'altra banconota sul tavolo e dice a Sara che
si e' fatto tardi e non puo' piu' aspettare Tony e va' via.
Poco dopo Tony torna a casa e Sara gli dice: "Sai Tony, quel tuo strano
amico, Chris, e' passato poco fa..."
Tony ci pensa per un momento e chiede a Sara: "Spero che ti abbia
lasciato i duecento dollari che mi deve...."


Quattro suore davanti a un confessionale.
La prima, "Mi perdoni padre ho peccato, ho toccato con un dito il pene
di un uomo". "Di cinque paternoster e metti un dito nell'acqua santa."
La seconda, "Mi perdoni padre, ho toccato con una mano il pene di un
uomo."
"Di dieci paternoster e metti la mano nell'acqua santa."
Al che la terza suora si volta verso la quarta e sussurra, "Meglio che
vai avanti tu, sorella, perchè io nell'acquasantiera dovrò farci il bidet,
ma tu dovrai farci i gargarismi."


Codicillo algebrico:
+ me lo -, + vengo -.
x non venir + -, non me lo - +.
o x lo - me lo - di - !!!


Caro diario, oggi ho fatto l'amore con Control.
Domani provo con CapsLock...


I miei occhi / non smetteranno di guardarti
le mie orecchie / di sentirti
la mia bocca / di baciarti
le mie mani / di toccarti
il tuo fidanzato / di menarmi.



Secondo un recente sondaggio, il 3% di italiani apprezza la fellatio, il
2% il cunnilingus, mentre, invece, il 95% ha dimostrato di non capire un
cazzo di latino.

Altra Famosa indagine statistica.
Cosa fanno gli uomini italiani dopo aver fatto l'amore?
Il 5% si gira dall'altra parte e dorme. Il 9% si alza e va in cucina a
bere. Il 15% fuma una sigaretta.
E il restante 71%?
Si alza, si veste e torna a casa dalla moglie.

Secondo un'altra nota statistica, di tutti gli uomini che praticano
sesso:
- il 10% degli uomini lo fa in piedi
- il 20% lo fa stando sotto
- il 40% lo fa stando sopra
- il 300% lo fa sapere a tutti gli amici.
Aiutaci condividendo!Link alla pagina
Condividi sui Social Network

Vai agli altri Testi Divertenti.